Sapere Scienza

Sapere Scienza

Un'edizione speciale, unica, irripetibile per Festambiente 2018, il festival nazionale di Legambiente, che quest'anno compie trent'anni. La manifestazione avrà luogo dal 10 al 19 agosto: dieci giorni in cui perdersi tra concerti, cinema, laboratori, spettacoli e percorsi per bambini e ragazzi, dibattiti, mostre mercato, numerosi punti ristoro con piatti tradizionali e biologici e degustazioni di prodotti tipici provenienti da tutta Italia.

Informazioni aggiuntive

  • città Rispescia

Un'edizione speciale, unica, irripetibile per Festambiente 2018, il festival nazionale di Legambiente, che quest'anno compie trent'anni. La manifestazione avrà luogo dal 10 al 19 agosto: dieci giorni in cui perdersi tra concerti, cinema, laboratori, spettacoli e percorsi per bambini e ragazzi, dibattiti, mostre mercato, numerosi punti ristoro con piatti tradizionali e biologici e degustazioni di prodotti tipici provenienti da tutta Italia.

Informazioni aggiuntive

  • città Rispescia

Il fenomeno degli orti urbani - spazi verdi, solitamente di proprietà comunale e di dimensione variabili, gestiti da gruppi di cittadini - è in continua crescita in Italia. Ora i primi risultati del progetto SustUrbanFood dell'Università di Bologna, dedicato a studiare l'impatto dell'agricoltura in città, ci rivelano quanto queste preziose realtà facciano bene all'ambiente, alla società e all'economia.

Un'edizione speciale, unica, irripetibile per Festambiente 2018, il festival nazionale di Legambiente, che quest'anno compie trent'anni. La manifestazione avrà luogo dal 10 al 19 agosto: dieci giorni in cui perdersi tra concerti, cinema, laboratori, spettacoli e percorsi per bambini e ragazzi, dibattiti, mostre mercato, numerosi punti ristoro con piatti tradizionali e biologici e degustazioni di prodotti tipici provenienti da tutta Italia.

Informazioni aggiuntive

  • città Rispescia

È stato firmato a Lecce, domenica 24 marzo 2019, un Joint Research Agreement per l'istituzione di quattro centri di ricerca congiunti localizzati nel Mezzogiorno. L'accordo è stato sottoscritto dal Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Massimo Inguscio, e l'Amministratore Delegato di ENI, Claudio Descalzi, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, del Ministro per il Sud Barbara Lezzi e del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. I ricercatori coinvolti si dedicheranno a progetti dedicati alla comprensione dei cambiamenti climatici e alla sostenibilità ambientale.

L'utilizzo di nanoparticelle si è diffuso in numerosi ambiti negli ultimi venti anni. Prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari e molti altri ne contengono e, inevitabilmente, parte di questo carico viene disperso nell'ambiente. Quali sono gli effetti di questo ciclo? I ricercatori si stanno preoccupando di trovare una risposta per questa domanda e un gruppo di scienziati della University of Minnesota ha descritto una particolare conseguenza di questa tipologia di inquinamento: lo sviluppo di resistenza in un batterio, Shewanella oneidensis MR-1.

Cinquant’anni fa non si parlava ancora di riscaldamento globale ma il problema dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua era già di attualità. La difesa dell’ambiente era sin da allora un tema popolare e io credo che una delle scintille che hanno contribuito a far nascere questa nuova sensibilità sia stata la prima…

Li avrete visti applicati ai vestiti di una boutique o su alcuni prodotti presenti sugli scaffali dei supermercati. Forse li avrete confusi per strani codici a barre quando, invece, sono parte di una tecnologia ben più avanzata: sono i tag RFID. Nate per tracciare gli oggetti, queste particolari etichette sono state modificate dagli scienziati del MIT-Massachusetts Institute of Technology per diventare sensori ambientali. In che modo? Scopriamolo insieme.

Pagina 1 di 4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.