Stampa questa pagina

BLOG - Spazio e scuola

Olimpiadi alternative

17 Ottobre 2014

Cinque studenti italiani – anzi: 4 ragazzi e una ragazza tra i 15 e i 17 anni – sono in un Paese che dovete indovinare. Ecco gli indizi:

  • la capitale è Bishkek:
  • la risorsa principale del paese è l’agricoltura e l’allevamento, ma il Paese ha significative miniere d’oro, uranio, antimonio e carbone. Ed è ricchissimo di acqua;
  • la vetta più alta è Jengish Chokusu, di ben 7439 metri. Ma la regione montana, nel complesso, copre l’80% del territorio.

I cinque ragazzi sono Mariastella Cascone, Luca Latella, Giuseppe Gurrisi, Pasquale Miglionico e Giacomo Santoni.

Indizio: si trova nell’area in cui ci sono anche Kazakistan, Cina, Tajikistan e Uzbekistan. La risposta? La trovate in fondo a questo post.

Ma soprattutto: che fanno da quelle parti Mariastella, Luca, Giuseppe, Pasquale e Giacomo?

Presto detto: stanno disputando le Olimpiadi. Olimpiadi un po’ particolari: sono infatti le International Astronomy Olympiad, le Olimpiadi Internazionali di Astronomia.

E perché proprio loro? Perché nel maggio scorso, infatti, sono risultati vincitori delle Olimpiadi Italiane di Astronomia e sono stati ammessi alle Internazionali per rappresentare l’Italia.

E sono insieme a ragazzi di età simile provenienti da una ventina di altri paesi del mondo: Cina, Russia, Corea… una full immersion di 8 giorni in un contesto internazionale, in cui avranno modo – oltre che di gareggiare – di conoscere culture e modi di altre persone, che condividono con loro un interesse culturale.

Insomma, mi pare che la scienza – in questo caso – unisca e diverta. Le medaglie, un po’ per tutti, sono un optional. Una cosa è certa però: faranno meglio della nazionale italiana di calcio agli ultimi Mondiali in Brasile.

Volete provarci? Conoscete qualcuno che potrebbe farlo?

È già uscito il bando per partecipare alle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2015. Occorre scrivere un tema sulla luce (il bando si trova qui) e ... superare le altre prove in febbraio e arrivare fra i primi nella finale del 19 aprile, a Modena!

Chi non ci prova, non sa quanto è divertente. E non sono parole a vuoto.

Per finire, una frase di rito, ma anche un giusto riconoscimento: le Olimpiadi Italiane di Astronomia 2015 sono promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione-MIUR e sono organizzato dalla Società Astronomica Italiana e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica nell’ambito del protocollo di intesa MIUR-SAIt.

(Kirghizistan)

Ultimi da Stefano Sandrelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.