Sapere Scienza

Sapere Scienza

L'acqua c'era anche alla nascita del Pianeta

13 Novembre 2015

L'acqua ricopre più di due terzi della superficie terrestre ma le sue origini sono ancora un mistero. L'acqua era presente durante la formazione del Pianeta o è comparsa più tardi, forse portata da comete e meteoriti? I ricercatori della University of Hawaii di Manoa, utilizzando microsonde ioniche, hanno scoperto che le rocce dell'Isola di Baffin in Canada contengono prove che l'acqua faceva parte del nostro Pianeta fin dall'inizio. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Science.

La microsonda ionica ha permesso ai ricercatori di concentrarsi sulle piccole sacche di vetro all'interno di queste rocce e di analizzare l'acqua presente. Il rapporto tra idrogeno e deuterio (un isotopo dell'idrogeno) nell'acqua ha fornito nuovi, preziosi indizi utili a capire le sue origini.

"Queste rocce sono alcune tra le più primitive mai trovate sulla superficie terrestre e quindi l'acqua che contengono fornisce indicazioni preziose circa la storia antica della Terra e la comparsa dell'acqua" ha spiegato Lydia Hallis, a capo del team di ricercatori.

"Abbiamo scoperto che l'acqua aveva poco deuterio, il che suggerisce che non è stata portata sulla Terra dopo la formazione e il raffreddamento del Pianeta. Le molecole di acqua, molto probabilmente, sono state probabilmente portate da polveri presenti in un disco che circondava il Sole prima che i pianeti di formassero. Queste polveri, ricche d'acqua, nel tempo sono andate a costituire la nostra Terra" ha continuato la scienziata. Secondo i ricercatori, una buona dose di questa acqua è evaporata durante il caldo processo di formazione della Terra ma ne è sopravvissuta abbastanza per costituire l'acqua del mondo.

 

[Immagine: credit M.T. Guomundsson]

Tag:

copertina   luglio-agosto 2022

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

like facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.