Sapere Scienza

Sapere Scienza

Festeggiamo la Giornata Mondiale della Bicicletta!

1 Giugno 2021 di 

Il 3 giugno si festeggia la Giornata Mondiale della Bicicletta, istituita dalla Nazioni Unite il 12 aprile 2018 per promuovere i benefici sociali e ambientali della bici come mezzo di trasporto economico, affidabile e soprattutto ecologico.

 

La bici in Italia

 

Secondo il rapporto ISFORT, in Italia, tre spostamenti su quattro avvengono su percorsi inferiori a 10 km. Il mezzo di trasporto preferito è l’automobile privata, utilizzata per oltre il 50% degli spostamenti. Segue l’andare a piedi per un 20% circa, i mezzi pubblici in un caso su dieci e, fanalino di coda, la bicicletta con un 3%.

 

Bicicletta tradizionale o elettrica?


Eppure la bicicletta è un mezzo di trasporto estremamente efficiente. Secondo un articolo semiserio del fisico statunitense Tom Murphy, una bici “consuma” l’equivalente energetico di un’ipotetica auto da 130 km/l di benzina. È banale constatare che nessuna transizione ecologica può prescindere dall’uso della bicicletta come mezzo di trasporto.
Purtroppo, non è sempre facile sostituire uno spostamento in automobile con uno in bici. C’è da dire però che spesso la difficoltà è più apparente che reale, perché in molti casi mancano soltanto certe informazioni. L’industria della bicicletta sta subendo una trasformazione epocale, dovuta a sua volta al radicale miglioramento nelle prestazioni e nei costi delle batterie al litio. Questo miglioramento ha permesso di dotare le bici di una scorta di energia aggiuntiva a quella del ciclista con un aggravio di peso e di costo ragionevoli.
Si tratta, in realtà, di quantità di energia alquanto ridotte: una classica batteria da 500 Wh ha un contenuto energetico analogo a mezzo bicchiere di benzina o, se preferiamo, a un piatto di pasta e burro. Di conseguenza, anche l’impatto ambientale legato alla produzione di questa energia è trascurabile. Per quanto limitata, però, una volta convertita in energia meccanica con un sistema altamente efficiente come il motore elettrico e applicata a un mezzo di trasporto già efficiente di suo come la bicicletta, questa piccola dose di energia aggiuntiva permette di amplificare radicalmente le capacità e le applicazioni possibili della bicicletta stessa.

 

Quali sono i vantaggi della bici elettrica?


Con la bici elettrica:


1.    vai più lontano e più veloce
Soprattutto in presenza di vento o pendenze, l’assistenza elettrica permette di viaggiare più lontano e con velocità circa doppie. Inutile dire che l’area copribile aumenta con il quadrato del raggio di azione.


2.    puoi fare salite impegnative
L’Italia è caratterizzata da un’orografia variegata. In molti luoghi la bici non è mai stata considerata un mezzo di trasporto a causa delle pendenze eccessive per ciclisti poco allenati. Con una buona assistenza elettrica, si possono superare facilmente pendenze del 20%.


3.    puoi portare più cose
L’assistenza elettrica permette di non preoccuparsi troppo del peso della bici e degli accessori. Puoi portare il vestito di ricambio, il laptop e montare gli accessori indispensabili per la sicurezza (specchietto, luci, vestiario ad alta visibilità, ecc.) senza preoccupazioni.


4.    puoi portare molte più cose (e bambini, e animali…)
Le bici cargo rappresentano un boom nel boom: grazie all’assistenza elettrica, diventa molto facile usare bici modificate apposta per portare grandi carichi, due o più bambini o la spesa di una settimana.


5.    puoi scegliere il livello di fatica
È una giornata fresca e ti senti in forma? Riduci l’assistenza e prendi il giro lungo per tornare a casa. Sei stanco e di fretta? Inserisci la modalità turbo e torna a casa serenamente...


6.    sei più agile nel traffico
Le partenze agli incroci sono più rapide, è più facile viaggiare nel traffico e il minor affaticamento garantisce maggiore lucidità.


7.    il maltempo non è un problema
Grazie alla capacità di carico superiore, puoi avere sempre con te le coperture antipioggia. L’assistenza elettrica inoltre ti permette di viaggiare a velocità superiori, aumentando la stabilità in caso di vento.
In conclusione, se non sei in quel 3% che già usa la bicicletta come mezzo di trasporto, valuta se, forse, con un piccolo aiutino elettrico, puoi passare anche tu a questo mezzo di trasporto più sano, più economico, più ecologico e più divertente.


Buona giornata mondiale della bicicletta… da festeggiare tutto l’anno!

Marko Germani e Dario Zanette

Marko Germani, classe 1974, laureato in ingegneria meccanica, lavora nel settore dei motori a combustione interna. Nel tempo libero legge, corre, pedala o scia. È anche appassionato di astronomia e fotografia.

Dario Zanette, Pordenone, classe 1987, perito chimico e diplomato Esperto Promotore della Mobilità Ciclistica all'Università di Verona; lavora nel settore cartario.
Appassionato di ambiente, energia rinnovabile, mobilità sostenibile, fumetti, fantascienza e animazione. Possiede una sola automobile, a batteria, e svariate biciclette.

copertina   marzo-aprile 2022

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

like facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.